RESIDENT EVIL 7: Biohazard – La morte di Mr.Baker (il paparino sarà morto davvero?)

This post is also available in: itItaliano

RESIDENT EVIL 7: Biohazard – La morte di Mr.Baker

Cari Gamers! Siamo sempre qui, nella villa dei Baker. Questa video recensione su Resident Evil 7: Biohazard: La morte di Mr.Baker è parecchio interessante…

Nel precedente video, postato qualche settimana fa, abbiamo affrontato diversi nemici riuscendo a scampare alla morte per un soffio…Ci stiamo dedicando alla raccolta di oggetti che possono rivelarsi fondamentale per il nostro prosieguo a Resident Evil 7.

Mentre girovaghiamo per la casa entriamo all’interno di una stanza dell’orrore dove si trova Mr.Baker, il maledetto capofamiglia di casa Baker che non ne vuol sapere d morire, quindi non ci resta che affrontarlo per l’ennesima volta. La scena in questa stanza è come spesso accade a Resident Evil 7 raccapricciante.

Mr. Baker continua a parlare da solo e girovagare avanti e indietro per la camera sperando di scovarci e sulla parete c’è appeso un cadavere come se fosse un quadro!

Il nostro obbiettivo in questa partita abbiamo già capito qual’è… la morte di Mr.Baker.

Questa villa è immensa e piena di nascondigli davvero assurdi. Siamo entrati in una sorta di sotterraneo che sembra maggiormente una prigione visto che è piena di celle, sbarre e porte blindate!

Improvvisamente Mr. Baker ci trova e ci attacca senza pensarci su due volte. Andrei e Patrizio dispongono di una sola arma, per altro abbastanza patetica… Il coltello.

Siamo riusciti a trovare solo i proiettili ma nessun fucile.

Mr.Baker invece è bello armato come sempre e ci attacca con un’ascia medievale enorme.

Però riusciamo ad aggirarlo nella stanza ed attaccarlo alle spalle prendendolo a pugnalate. Sfruttiamo il momento opportuno nel quale lui apre una gabbia dove c’è un cadavere con una motosega infilata nel corpo, riusciamo ad afferrarla e ad usarla contro Mr.Baker. Riusciremo a vedere finalmente la morte di Mr.Baker? E’ una sfida agghiacciante e terrificante a colpi di motosega, uno scenario mostruosamente horror! Quindi se siete deboli di stomaco vi consigliamo di non guardare…

La morte di Mr.Baker è nell’aria, riusciamo a sentirlo ma non riusciamo ancora a provarlo.

Insomma Resident Evil 7 lo abbiamo sottolineato più volte è un gioco horror davvero ben fatto. Anzi il migliore!

Ma questa partita a Resident Evil 7: Biohazard: La morte di Mr.Baker è davvero superlativa!

La rabbia di Mr.Baker fa davvero paura ma questa volta il paparino finisce male! Riusciamo ad affettarlo per bene, lo tagliamo in due per sicurezza… Ora gli restano solo le gambe, non crediamo che possa più riprendersi…..

Dopo la morte di Mr.Baker riusciamo a svagarci nuovamente, girovagando per la villa. Riusciamo ad aprire una porta chiusa a chiave all’interno troviamo parecchi oggetti interessanti. In primis su tutti

il fucile!

La morte di Mr.Baker finalmente è arrivata e ne siamo orgogliosi, il prossimo obbiettivo è quello di recuperare la testa di cane che ci manca… Oggetto fondamentale per proseguire a Resident Evil 7: Biohazard.

Non perdetevi la prossima video recensione su Resident Evil 7: Biohazard e fateci sapere se la morte di Mr.Baker vi ha stupiti e se vi è piaciuta…

Noi abbiamo goduto tanto nel vedere la morte di Mr.Baker!

“Il male è un punto di vista. Dio uccide indiscriminatamente, e così faremo noi; perché nessuna creatura di Dio è come noi; nessuno è simile a lui, quanto noi.”  😉

Dal film “Intervista col vampiro” di Neil Jordan

BUONA VISIONE

su

V2KS

Thanks For Your Sharing!
Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share