RESIDENT EVIL 7 Recensione e Gameplay – OMG ce l’hai così lunga?

Residente-Evil-7-recensione-e-gameplay-la-signora-baker-

You must need to login..!

Description

This post is also available in: itItaliano

RESIDENT EVIL 7 RECENSIONE E GAMEPLAY

Buongiorno Gamers! Rieccoci con un nuovo video su Resident Evil 7 Recensione e Gameplay ITA

Oggi ripartiremo dal video postato qualche giorno fa, che riguardava la morte di Mr.Baker.

La prima cosa da fare oggi è caricare il nostro salvataggio, eravamo alle prese con gli oggetti, in particolare ci siamo trovati davanti un bel baule di stampo militare! Lo apriamo e prendiamo ciò che ci serve…

Ci inoltriamo per un attimo al di fuori della villa è tutto incredibilmente paludoso e tetro. E’ pieno di api, riusciamo a trovare tantissimi oggetti che magari nel corso della partita vedremo a cosa ci serviranno.

Di erba ne troviamo sempre a quantità farmaceutiche e questo sicuramente ci fa immenso piacere…

Il nostro obbiettivo a questo livello di Resident Evil 7 recensione e gameplay, sembra essere quello di cercare il siero e la casa. Proviamo a fare qualche combinazione con gli oggetti che abbiamo ma ci manca il fluido medico.

Siamo circondati sia fuori che dentro la casa da zanzare giganti che ogni tanto ci infastidiscono con i loro morsi.

In questa fase del video su Resident Evil 7 recensione e gameplay riusciamo a trovare su un barile una nuova arma:

BRUCIATORE (LANCIAFIAMME)

Resident Evil 7 recensione e gameplay bruciatore(lanciafiamme)

Questo ci sarà molto utile per sterminare zanzare e api e altri insetti che da circa 10 minuti ci stanno tormentando!

Lo abbiamo usato subito e la cosa interessante che abbiamo notato è che oltre ad essere un’arma abbastanza “simpatica” ci permette di rovistare nei nidi delle api dopo averle sterminate ovviamente!

La disinfestazione… ci permette di recuperare molti oggetti nei nidi che se non fosse per l’uso di questa arma probabilmente non riusciremmo mai a trovare.

Comunque cari Gamers nei prossimi giorni pubblicheremo una recensione con tutte le armi di Resident Evil 7: Biohazard o meglio quello che abbiamo rinvenuto finora. P.S. salvo sorprese…

Detto questo, chiudiamo la parentesi armi e ritorniamo a parlare della nostra partita a Resident Evil 7 recensione e gameplay di oggi, abbiamo notato una cosa molto strana e cioè che dando fuoco con il bruciatore ad un nido di api si è aperto un passaggio segreto…

E’ successo anche a voi? Oppure ci stiamo sbagliando?

Fatto sta che in questo cunicolo ci siamo entrati e all’interno abbiamo trovato Mia chiusa dietro una cancellata. C’è un breve dialogo tra Ethan e Mia ed improvvisamente un colpo di scena!

Resident Evil 7 Recensione e Gameplay lucas-baker

Appare alle spalle di Mia e la trascina via!

Per chi non lo conoscesse è il più giovane dei Baker… Un fottutissimo psicolabile, un pazzo furioso e squilibrato che stava a cena con la famiglia Baker seduto al tavolo, nella memorabile cena dell’orrore in una delle puntate iniziali di Resident Evil 7.

Diciamo che finora in questa partita a Resident Evil 7 recensione e gameplay non ci siamo di certo annoiati.

In questo schema i luoghi sono parecchio angusti e pieni di mistero, dobbiamo attraversare cunicoli ed intercapedini per poter sfuggire dalla “signora” Baker e agli insetti. I giri da fare all’interno della villa sono molti e abbastanza lunghi.

Al termine di questo video su Resident Evil 7 recensione e gameplay purtroppo non riusciamo ad evitare lo scontro con la maledettissima signora Baker, riesce ad intrappolarci in un buco e gli insetti ci attaccano sino a non permetterci alcun movimento.

Ci difendiamo come meglio possiamo in questa situazione a Resident Evil 7 recensione e gameplay e tra una miriade di colpi di fucile e sfiammate di bruciatore riusciamo ad uccidere la signora Baker! Almeno così sembra.

Riceviamo una telefonata… dobbiamo andare al piano di sopra per trovare il siero o comunque qualcosa che ci permetta di realizzarlo. Quindi preparatevi al peggio…

Al prossimo video!

BUON GAME

da

V2KS

😉

Thanks For Your Sharing!
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share